Bonus benzina 2024: come funziona e a chi spetta l’agevolazione

Cos’è il Bonus Benzina da 200 Euro?

Il bonus benzina 2024, noto anche come buono carburante, rappresenta un’opportunità per i datori di lavoro privati di offrire ai propri dipendenti un voucher che può essere detratto dal reddito d’impresa. Questo voucher, utilizzabile per l’acquisto di carburante, ha un valore massimo di 200 euro per ogni lavoratore. Ogni azienda privata, inclusi gli studi professionali e gli Enti del terzo settore, ha la possibilità di erogare questo beneficio ai propri dipendenti.

Chi può richiedere il bonus da 200 euro

Il bonus benzina 2024 è accessibile a un’ampia gamma di lavoratori in Italia. Possono beneficiarne tutti i dipendenti del settore privato. Questi includono non solo coloro che lavorano in aziende private, ma anche i dipendenti di studi professionali e enti del terzo settore non commerciali. È interessante notare che anche i lavoratori in smart working rientrano tra i beneficiari di questa agevolazione.

È importante sottolineare che il bonus non è destinato ai dipendenti pubblici, ai lavoratori autonomi o ai liberi professionisti. Infatti, secondo quanto indicato dalla Circolare dell’Agenzia delle Entrate del 4 novembre 2022, il voucher è assegnato a tutti i lavoratori che ricevono reddito da lavoro dipendente o redditi assimilabili, come definito nell’articolo 50 del TUIR.

Per saperne di più